OpenAI lancia un assistente AI per individuare errori di codice

OpenAI lancia un assistente AI per individuare errori di codice

> Nasce CriticGPT, l'intelligenza artificiale di OpenAI per individuare gli errori nel codice di ChatGPT.

I ricercatori di OpenAI hanno lanciato CriticGPT, un innovativo modello di intelligenza artificiale sviluppato per identificare gli errori nei codici prodotti da ChatGPT. Questa nuova tecnologia punta a ottimizzare l'accuratezza e l'efficacia dei sistemi di intelligenza artificiale, migliorando la corrispondenza con le attese degli utenti grazie all'applicazione dell'apprendimento di rinforzo.

CriticGPT funge da supporto per i formatori umani, semplificando il rilevamento di errori e bug nel codice, che altrimenti potrebbero rimanere occultati. Il modello è stato educato attraverso un processo di formazione che includeva errori volontari, apprendendo così a identificare e correggere una varietà di inaccuracies nelle sequenze di codifica.

Estensione delle Capacità di CriticGPT

Oltre alla revisione del codice, le competenze di CriticGPT si estendono al controllo di errori nei datasets di addestramento. Il modello ha rivelato inesattezze in circa il 24% dei dati esaminati, errori che erano sfuggiti ai controlli degli analisti umani fino a quel momento. Questa capacità posiziona il modello come una risorsa preziosa per incrementare le prestazioni complessive delle soluzioni di intelligenza artificiale sviluppate da OpenAI.

In definitiva, CriticGPT si afferma come un potente strumento dell'intelligenza artificiale, essenziale per affinare la precisione e l'efficienza dei sistemi basati su AI, rispondendo efficacemente alle necessità degli utenti e dei tecnici nel campo.

Logo AiBay