Google lancia Vids: prova subito il nuovo strumento per creare video con AI

Google lancia Vids: prova subito il nuovo strumento per creare video con AI

> Vuoi creare video per lavoro? Google Vids lo fa in pochi clic.

Pochi mesi fa, Google ha ufficializzato il lancio di Google Vids, il suo nuovo strumento di generazione video basato sull'intelligenza artificiale. Presentato come un assistente completo per la scrittura, la produzione e la modifica di video, Google Vids si propone come soluzione ideale per le imprese che desiderano raccontare una storia attraverso il video, coprendo ambiti come l'integrazione dei nuovi dipendenti, la formazione, le presentazioni clienti, il lancio di nuovi prodotti e altro ancora.

Google Vids fa parte della suite Google Workplace e opera in sinergia con altri strumenti come Docs, Slides e Sheets. Gli interessati possono provare Vids in due modalità: con o senza l'uso dell'AI.

Come testare Google Vids

Per iniziare a usare Google Vids, è necessario prima iscriversi a Google Workspace Labs, a cui può aderire chiunque. Una volta registrati, si può accedere alla pagina dedicata di Google Vids su Docs e cliccare sul pulsante più in basso a destra per cominciare a creare il proprio video.

Il primo passo consiste nella scelta di un template, che potrebbe essere una panoramica di una classe, un lancio di prodotto, una presentazione di nuovo impiegato o altro. Google offre circa 50 template di partenza differenti. Dopo la selezione, l'utente può procedere scena per scena aggiungendo testo, foto e musica pertinente fino a totale soddisfazione del risultato.

In alternativa, è possibile utilizzare la funzione "Help Me Create", descrivendo il video desiderato attraverso un prompt di testo che definisce il testo, il pubblico e la durata desiderata, permettendo così al tool AI di costruire il video passo dopo passo. È anche possibile allegare qualsiasi documento caricato su Google Drive per integrare ulteriori informazioni.

Una volta inseriti i dati, Vids genera una storyboard modificabile e offre diverse opzioni di stile. Successivamente, l’utente riceve una bozza iniziale del video, che include clip, immagini e musica di sottofondo d'archivio. Il tool può anche gestire i doppiaggi attraverso una scelta preimpostata di toni come energetico, calmo o rilassato, oppure l'utente può aggiungere una voce personalizzata.

Il futuro di Google Vids

Con l'ampia distribuzione di Vids, Google promette un "costante rilascio" di nuove funzionalità. La compagnia non ha definito una cronologia precisa per il rilascio al pubblico, ma ha dichiarato che continuerà a "iterare e perfezionare" lo strumento attraverso Workspace Labs prima di renderlo disponibile per selezionati piani di Google Workspace.

Google Workspace si arricchisce dunque di nuove funzioni basate sull'intelligenza generativa, ampliando le capacità di creazione video con una potente app supportata dall'AI, destinata a rivoluzionare il modo in cui le istituzioni e le imprese comunicano visivamente.

Logo AiBay