A Dubia gli insegnanti saranno formati sull'IA

A Dubia gli insegnanti saranno formati sull'IA

> "Secondo il ministro dell'AI, Omar Al Olama, gli Emirati puntano a diventare un leader mondiale nel settore."

Il principe ereditario di Dubai, lo sceicco Hamdan bin Mohammed, ha annunciato oggi un importante passo per l'integrazione dell'intelligenza artificiale (AI) nel sistema educativo di Dubai. Tutti gli insegnanti della città riceveranno formazione specifica per utilizzare le tecnologie AI, inserite all’interno del “piano annuale di Dubai per accelerare l’adozione di applicazioni di intelligenza artificiale”.

Lo scopo principale di questa iniziativa è quello di "creare un sistema educativo che doti gli studenti di strumenti avanzati per il futuro e offra un ambiente di apprendimento ottimale supportato dall'AI", come sottolineato dallo stesso sceicco tramite un post sulla piattaforma X.

Nello specifico, come rivelato dal Tweet dello sceicco Hamdan, si prevede di premiare i 10 insegnanti che riusciranno a integrare l’intelligenza artificiale nelle loro pratiche didattiche in modo più efficace. I premi verranno consegnati durante l'AI Retreat 2025.

Oltre al settore educativo, gli Emirati Arabi Uniti intendono affermarsi come leader a livello globale nell'AI. Il ministro dell'AI del Paese, Omar Al Olama, ha delineato gli obiettivi principali: migliorare la qualità della vita tramite l'AI, essere pionieri nel mercato e creare un ecosistema che pone il talento al centro delle sue strategie.

Dal 2017, gli Emirati Arabi Uniti hanno iniziato a investire tanto sul fronte software quanto su quello hardware per sviluppare l'intelligenza artificiale, puntando a competere con istituzioni come gli Stati Uniti e altri importanti attori internazionali, come asserito dal ministro Al Olama.

Logo AiBay