Meta contrassegna foto AI legittime

Meta contrassegna foto AI legittime

> Il problema sembra riguardare le foto modificate con strumenti di editing.

In un recente report di TechCrunch, molti fotografi hanno segnalato che Meta sta erroneamente applicando l'etichetta "Made by AI" alle fotografie autentiche. Tra gli esempi citati, c'è una foto di Pete Souza, ex fotografo della Casa Bianca, scattata durante una partita di basket, etichettata da Meta come generata dall'IA. Un caso simile è stato segnalato per una foto del Kolkata Knight Riders, vincitori del torneo Indian Premier League Cricket, condivisa su Instagram.

Curiosamente, questa etichettatura appare solo quando le immagini vengono visualizzate da dispositivi mobili e non dalla versione web. Souza ha tentato di rimuovere l'etichetta senza successo e sospetta che l'uso di strumenti di ritaglio e l'appiattimento delle immagini in formato JPEG possano attivare l'algoritmo di Meta.

Oltre a questo, secondo un'indagine condotta da PetaPixel, Meta ha etichettato erroneamente anche altre foto autentiche come prodotte con IA, quando sono state utilizzate tecnologie AI per rimuovere piccoli oggetti dall'immagine. Sembra, tuttavia, che l'etichetta "Made with AI" non venga applicata se l'immagine modificata viene prima riportata in Photoshop, modificata e poi salvata come nuovo documento.

Di fronte a queste modifiche minori, molti fotografi esprimono frustrazione, poiché ritengono ingiusto che le loro foto vengano etichettate come generate da IA. Noah Kalina, un fotografo, ha espresso il suo disappunto scrivendo su Threads che se anche le foto ritoccate vengono etichettate come "Made with AI", allora questo termine perderebbe di significato.

Un portavoce di Meta, Kate McLaughlin, ha dichiarato a The Verge che l'azienda è consapevole del problema e sta valutando il suo approccio per far sì che le etichette riflettano effettivamente la quantità di IA impiegata nelle immagini. La McLaughlin ha aggiunto che Meta sta lavorando con altre aziende per perfezionare il processo e garantire che l'approccio adottato corrisponda alle intenzioni dell'azienda.

Meta ha annunciato a febbraio di quest'anno che avrebbe iniziato ad applicare etichette "Made with AI" alle foto caricate su Facebook, Instagram e Threads, in vista della stagione elettorale. Questa misura sarebbe applicata alle immagini generate con strumenti provenienti da società come Google, OpenAI, Microsoft, Adobe, Midjourney e Shutterstock.

Adobe ha iniziato l'anno scorso a inserire nei metadata delle immagini informazioni sull'origine dei contenuti con il lancio del suo sistema Content Credentials. Questo è uno dei modi in cui Meta identifica le foto generate tramite intelligenza artificiale, anche se l'azienda non ha divulgato i dettagli specifici che scatenano l’etichettatura "Made with AI".

Logo AiBay