🏗️ Il sito è in costruzione.

La Russia prende di mira le Olimpiadi di Parigi con un video deepfake di Tom Cruise

La Russia prende di mira le Olimpiadi di Parigi con un video deepfake di Tom Cruise

> Video falso utilizza audio generato dall'intelligenza artificiale della star del cinema per diffamare il Comitato Olimpico.

In vista delle Olimpiadi di Parigi, un rapporto di Microsoft rivela che gruppi affiliati alla Russia stanno conducendo intense campagne di disinformazione. Con meno di 80 giorni all'evento, le critiche riguardano la Francia, il presidente Emmanuel Macron, il Comitato Olimpico Internazionale (IOC) e i Giochi di Parigi. La Russia, esclusa dalle Olimpiadi del 2024, vede una minima partecipazione di alcuni suoi atleti come neutrali.

Un'azione particolarmente sofisticata riguarda un video diffuso sulla piattaforma Telegram, intitolato Olympics Has Fallen. In questo falso documentario, viene utilizzata una replica digitale della voce di Tom Cruise per narrare un testo che critica pesantemente l'IOC. Il titolo del video fa riferimento al film d'azione Olympus Has Fallen e si finge inoltre prodotto da Netflix, mostrando recensioni fasulle a cinque stelle da parte di New York Times e BBC.

Secondo il centro di analisi delle minacce di Microsoft, il video dimostrerebbe una notevole dedizione e abilità superiore rispetto a molte altre campagne di influenza osservate. Il gruppo dietro la sua creazione, denominato Storm-1679 e collegato al Cremlino, in passato ha ingannato attori statunitensi come Elijah Wood per registrare messaggi video su Cameo, poi trasformati in propaganda anti-ucraina.

Nei mesi scorsi, Storm-1679 ha anche diffuso video che alimentano la paura di atti di violenza durante i giochi, in programma dal 26 luglio all'11 agosto. Tra questi, false notizie di canali come Euro News e France24 su parigini che acquistano assicurazioni sulla proprietà in previsione di attacchi terroristici e su un quarto dei biglietti restituiti per timori di terrorismo.

Altre falsità promosse tramite account social legati a Storm-1679 includono immagini di graffiti a Parigi con minacce di violenza verso gli israeliani partecipanti ai giochi. Alcuni riferimenti suggeriscono un parallelo con gli attacchi terroristici delle Olimpiadi di Monaco del 1972. Microsoft non ha trovato conferme indipendenti dell'esistenza fisica di tali graffiti, suggerendo che potrebbero essere stati generati digitalmente.

L'uso di siti di notizie falsi in lingua francese, come le versioni contraffatte de Le Parisien e Le Point, è un'altra tattica adottata da un secondo gruppo russo, noto come Storm-1099 o “Doppelganger”. Questi siti avanzano accuse di corruzione all'IOC e potenziali violenze a Parigi, oltre a presentare Macron come indifferente alle difficoltà dei cittadini francesi.

Microsoft prevede un'intensificazione degli sforzi russi anche in altre lingue e un maggiore ricorso a account automatizzati per inondare i social media. Si prevede altresì un incremento nell'uso dell'intelligenza artificiale generativa, in grado di produrre testi, video, immagini e audio estremamente convincenti.

Questo rapporto segue un'altra recente analisi di Microsoft che documenta tentativi della Cina di interferire nelle elezioni in Corea del Sud, India e Stati Uniti, utilizzando materiale generato da IA per diffondere informazioni false, spesso tramite ancoraggi di notizie fictizie.

Logo AiBay