Elon Musk ritira causa legale contro OpenAI

Elon Musk ritira causa legale contro OpenAI

> Alla causa per violazione del contratto mancava un elemento fondamentale.

Elon Musk, cofondatore di OpenAI, ha ritirato la sua causa per violazione contrattuale contro la stessa azienda. La notizia arriva poco prima dell'udienza programmata in cui il giudice avrebbe esaminato la richiesta di OpenAI di archiviare il caso.

La causa, intentata presso un tribunale statale della California nel febbraio dello scorso anno (numero di caso CGC24612746), è stata ritirata proprio un giorno prima dell'udienza prevista. La decisione di Musk segue le sue recenti dichiarazioni controversie relative alla possibilità di bloccare l'uso dei dispositivi Apple nelle sue aziende qualora Apple decidesse di integrare la tecnologia di OpenAI nei suoi prodotti iPhone e Mac a livello di sistema operativo.

Nella sua causa, Musk sosteneva che OpenAI avesse violato un accordo stipulato con lui e altri membri fondatori, che prevedeva il mantenimento della natura nonprofit dell'organizzazione e la disponibilità open source della sua tecnologia. Tuttavia, come sottolineato da Nilay Patel di The Verge, la denuncia di Musk conteneva delle incongruenze: sostanzialmente, si accusava OpenAI di aver violato un accordo che non esisteva ufficialmente, basandosi su quello che sembrava essere soltanto un'intesa generale condivisa tramite email.

OpenAI ha negato le affermazioni di Musk poco dopo il deposito della denuncia, affermando che il miliardario cercava un "controllo assoluto" sulla compagnia, proponendo una fusione con la sua Tesla. Inoltre, l'azienda ha smentito l'esistenza di qualsiasi accordo formale con Musk.

Nel frattempo, lo scorso anno Elon Musk ha lanciato una nuova impresa nel campo dell'intelligenza artificiale, denominata xAI. Questa startup ha sviluppato il chatbot Grok AI, disponibile con un abbonamento X Premium, e ha raccolto 6 miliardi di dollari da investitori per finanziare i costosi chip necessari al funzionamento del suo sistema AI. Recentemente, CNBC ha riportato che Musk avrebbe dirottato migliaia di chip AI Nvidia H100, inizialmente riservati per Tesla, a favore di xAI.

La decisione di ritirare la causa lascia aperte diverse questioni riguardo il futuro delle relazioni tra Musk e OpenAI, con il tribunale che ha classificato l'archiviazione senza pregiudizi, permettendo potenzialmente a Musk di ripresentare la causa in futuro.

Logo AiBay