WhatsApp sviluppa un generatore di avatar AI personalizzati

WhatsApp sviluppa un generatore di avatar AI personalizzati

> "Se vuoi immaginarti sulla luna... o qualcosa del genere."

WhatsApp sta lavorando a una nuova funzionalità basata sull'intelligenza artificiale generativa che permetterebbe agli utenti di creare avatar personalizzati. Questa tecnologia è attualmente in sviluppo e è stata individuata nell'ultima versione Beta di WhatsApp per Android, la 2.24.14.7, secondo quanto riportato da WABetaInfo. Utilizzando una combinazione di immagini fornite dagli utenti, prompt testuali e il modello di IA Llama di Meta, il programma genera immagini personalizzate.

Funzionamento della nuova funzione IA di WhatsApp

Gli utenti WhatsApp che desiderano utilizzare questa funzione dovranno scattare delle foto di sé stessi, che serviranno per addestrare l'IA di Meta a generare immagini negli ambienti scelti dall'utente. Una volta configurata, la funzione permette di generare avatar digitando "Imagine me" seguito dalla descrizione dell'ambiente desiderato nella chat IA di Meta, oppure in altre conversazioni WhatsApp digitando "@Meta AI imagine me..." secondo le istruzioni visualizzate. Un screenshot condiviso da WABetaInfo mostra esempi di avatar immaginati "in ogni ambientazione, dalla foresta allo spazio esterno".

Questa funzionalità sarà opzionale e gli utenti dovranno attivarla manualmente nelle impostazioni di WhatsApp prima di poterla usare. Inoltre, WABetaInfo segnala che le immagini di riferimento possono essere eliminate in qualsiasi momento tramite le impostazioni IA di Meta.

Disponibilità e considerazioni

Non è ancora stata annunciata una data precisa per il lancio diffuso della nuova funzione "Imagine AI selfie" di WhatsApp. Attualmente, la piattaforma sta ancora implementando il supporto per il suo chatbot IA di Meta, insieme a funzioni più generali di generazione di immagini IA in tempo reale per gli utenti negli Stati Uniti. Pertanto, potrebbe volerci del tempo prima che la feature degli avatar IA sia disponibile a tutti gli utenti.

Meta sembra incline ad adottare un approccio più cauto per il lancio di questa funzionalità, considerando i problemi riscontrati con i suoi precedenti strumenti di intelligenza artificiale generativa. Questa prudenza potrebbe aiutare a migliorare l'esperienza utente e a garantire la privacy e la sicurezza dei dati personali coinvolti nel processo.

Man mano che i dettagli su questa intrigante novità verranno resi noti, gli occhi del mondo tecnologico saranno sicuramente puntati su WhatsApp e le sue innovazioni nell'ambito dell'intelligenza artificiale.

Logo AiBay