L'Intelligenza Artificiale: quanto incide sul consumo globale di energia?

L'Intelligenza Artificiale: quanto incide sul consumo globale di energia?

> Quando Google ha annunciato questa settimana che le sue emissioni di carbonio erano aumentate del 48 percento dal 2019, ha attribuito la colpa all'intelligenza artificiale.

L'intelligenza artificiale sta diventando una delle principali fonti di consumo energetico a livello globale. I data center che alimentano i programmi di IA stanno guidando una crescente domanda di elettricità, sollevando preoccupazioni sul loro impatto ambientale.

Recentemente, Google ha annunciato un aumento del 48% delle sue emissioni climatiche dal 2019, attribuendo gran parte di questo incremento all'intelligenza artificiale. Le principali aziende tecnologiche stanno costruendo vaste reti di data center in tutto il mondo per supportare la crescita dell'IA.

Come l'IA utilizza l'elettricità

Ogni volta che un utente invia una richiesta a un chatbot o a uno strumento di IA generativa, questa viene elaborata in un data center. Lo sviluppo stesso dei modelli linguistici di grandi dimensioni (LLM) richiede un'enorme potenza di calcolo. I computer consumano molta elettricità e i server si surriscaldano, richiedendo ulteriore energia per il raffreddamento.

Secondo l'Agenzia Internazionale dell'Energia, i data center in generale utilizzano circa il 40% dell'elettricità per il calcolo e il 40% per il raffreddamento.

Preoccupazioni degli esperti

Dal lancio di ChatGPT alla fine del 2022, le grandi aziende tecnologiche hanno iniziato a integrare l'IA in tutti i loro prodotti. Gli esperti temono che questi nuovi servizi possano causare un drastico aumento del consumo di elettricità per diversi motivi:

  • I servizi di IA richiedono più energia rispetto alle loro controparti non-IA
  • Ogni richiesta a ChatGPT utilizza circa 10 volte l'energia di una singola ricerca su Google
  • Lo sviluppo degli algoritmi LLM è estremamente intensivo e richiede chip ad alte prestazioni

Quantificazione del consumo energetico dell'IA

Prima dell'era dell'IA, si stimava che i data center rappresentassero circa l'1% della domanda globale di elettricità. Secondo l'AIE, nel 2022 data center, criptovalute e IA hanno consumato complessivamente 460 TWh di elettricità a livello mondiale, quasi il 2% della domanda globale totale. Si prevede che questa cifra possa raddoppiare entro il 2026.

Il ricercatore Alex De Vries ha stimato che, se le proiezioni di vendita di NVIDIA per il 2023 fossero corrette e tutti i loro server funzionassero a piena potenza, potrebbero essere responsabili di un consumo annuo di elettricità tra 85,4 e 134,0 TWh - un ammontare simile a quello dell'Argentina o della Svezia.

Come stanno reagendo i data center

I data center si stanno adattando alle esigenze dell'IA. Fabrice Coquio di Digital Realty ha spiegato che l'IA sta trasformando l'industria dei data center. Le richieste di calcolo normali possono essere gestite da rack di server in stanze con potenti sistemi di condizionamento. Tuttavia, i rack per l'IA utilizzano componenti molto più potenti, si surriscaldano maggiormente e richiedono il pompaggio di acqua direttamente nell'attrezzatura.

Sostenibilità e impegni ambientali

I principali attori nel campo dell'IA e dei data center - Amazon, Google e Microsoft - stanno cercando di ridurre la loro impronta

Logo AiBay