🏗️ Il sito è in costruzione.

Google presenta gli occhiali AR: ecco come funziona il software

Google presenta gli occhiali AR: ecco come funziona il software

> Google stimola la curiosità con i dettagli minimi sui suoi smart glasses AR nel breve video di Project Astra. Se ammicchi, te lo perdi..

Le smart glasses dominano il mercato tecnologico del 2024. Tra le varie proposte, troviamo le Echo Frames di Amazon e le Ray-Ban di Meta, con nuovi brand che sembrano lanciare i loro modelli di occhiali intelligenti ogni mese. La grande domanda è: sarà il turno di Google?

Durante l'evento I/O di Google, tenutosi a Mountain View, California, l'azienda ha presentato in modo quasi surrettizio un nuovo modello di smart glasses. Nel corso di una dimostrazione dell'assistente AI con funzionalità video, chiamato Gemini Live, è stato mostrato un video in cui una persona, utilizzando la telecamera del telefono, poneva domande sull'ambiente circostante. Successivamente, ha trovato e indossato un paio di occhiali, continuando a fare domande simili a quelle poste precedentemente al telefono. Gli occhiali hanno eseguito tutte le funzioni mostrate precedentemente dal dispositivo mobile.

Questi prototipi sfruttano le capacità di comprensione video sviluppate dal Progetto Astra di Google DeepMind, indicando un possibile ruolo cruciale per il futuro degli occhiali intelligenti, anche se i dettagli rimangono ancora sconosciuti.

In un tweet recente, Google DeepMind ha condiviso informazioni sul Progetto Astra, descrivendolo come un'iniziativa per sviluppare un assistente AI realmente utile nella vita quotidiana. Il tweet include anche un video dimostrativo diviso in due parti, ciascuna registrata in una sola ripresa, in tempo reale.

Il successo degli altri modelli di smart glasses non è passato inosservato. Questi dispositivi AI, capaci di scattare foto, riprodurre musica e podcast, e rispondere a domande tramite comandi vocali, stanno conquistando il mercato. Ad esempio, Kerry Wan di ZDNET ha recensito positivamente il modello Ray-Ban di Meta, rivelando di aver sostituito le sue lenti prescritte con quelle degli occhiali AI, e il collega Prakhar Khanna ha dichiarato che questi occhiali rappresentano il suo prodotto tecnologico preferito dell'anno.

Per quanto riguarda gli occhiali smart di Google, i dettagli sono ancora limitati a quanto emerso da questa breve anteprima, ma è certamente un prodotto da tenere d'occhio nei prossimi mesi.

Logo AiBay