Apple entra in OpenAI come osservatore nel Consiglio di Amministrazione

Apple entra in OpenAI come osservatore nel Consiglio di Amministrazione

> L'accordo rappresenta un'evoluzione della partnership annunciata alla WWDC il mese scorso e introduce nuove dinamiche.

Apple intensifica la collaborazione con OpenAI, ottenendo un “ruolo di osservatore” nel suo consiglio di amministrazione. Questo sviluppo segue l'annuncio, fatto durante la WWDC il mese scorso, del piano di integrare ChatGPT nell'imminente iOS 18. Il pacchetto, denominato Apple Intelligence, non comporta scambi finanziari diretti tra le due entità.

Phil Schiller Rappresenterà Apple

Phil Schiller, che attualmente ricopre la carica di Apple Fellow e ha una consolidata carriera nel settore del marketing, rappresenterà Apple in questa nuova capacità. Schiller, che è anche supervisore degli eventi dell’App Store e risponde direttamente al CEO di Apple, Tim Cook, non avrà diritto di voto o altri privilegi esecutivi nel consiglio di OpenAI. Tuttavia, la sua partecipazione assicurerà ad Apple un vista privilegiata sulle decisioni che modelleranno il futuro di OpenAI.

L’entrata di Apple nel consiglio di OpenAI è prevista per diventare effettiva entro fine anno. Curiosamente, la posizione di Apple appare simile a quella di Microsoft, uno dei principali sostegni finanziari e tecnologici di OpenAI e, al tempo stesso, un importante concorrente di Apple.

Questa mossa strategica evidenzia ulteriormente l'interconnessione del settore tecnologico e il crescente interesse delle grandi aziende verso l'intelligenza artificiale e le sue applicazioni.

Logo AiBay