Fondatore di OpenAI lancia nuova azienda... sulle AI

Fondatore di OpenAI lancia nuova azienda... sulle AI

> Ilya Sutskever, uno dei fondatori di OpenAI coinvolto in un tentativo fallito di estromettere il CEO Sam Altman, annuncia la creazione di una nuova azienda dedicata all'intelligenza artificiale sicura.

Nel mondo dell'intelligenza artificiale emerge una nuova iniziativa che punta alla sicurezza. Ilya Sutskever, uno dei fondatori di OpenAI, dopo aver lasciato l'azienda lo scorso mese, ha annunciato la creazione di Safe Superintelligence Inc. Questa nuova azienda, fondata insieme a due co-fondatori, si dedicará esclusivamente allo sviluppo sicuro della "superintelligenza", un concetto che si riferisce a sistemi di AI più intelligenti degli esseri umani.

Sutskever, rispettato ricercatore nel campo dell'AI e recentemente coinvolto in un tentativo non riuscito di rimuovere l'attuale CEO di OpenAI, Sam Altman, ha svelato i dettagli in un post sui social media. La sede della Safe Superintelligence si trova tra Palo Alto, California e Tel Aviv, luoghi che, secondo i fondatori, offrono radici solide e la possibilità di attrarre i migliori talenti tecnici.

La visione della compagnia è chiara: distogliersi da ogni "sovraccarico gestionale o cicli di prodotto". Sutskever, insieme ai co-fondatori Daniel Gross e Daniel Levy, ha comunicato che il loro modello di business permetterà di lavorare su sicurezza e protezione, rimanendo "isolati dalle pressioni commerciali a breve termine".

Prima di fondare Safe Superintelligence, Sutskever aveva già guidato a OpenAI un gruppo dedicato allo sviluppo sicuro di intelligenza artificiale superiore a quella umana, nota come intelligenza generale artificiale (AGI). La sua partenza da OpenAI non è stata priva di controversie, avvenuta subito dopo uno sconvolgimento in sala consiliare che ha messo in dubbio se l'accento dell'azienda fosse più sulle opportunità commerciali che sulla sicurezza dell'AI. Sutskever ha espresso pentimento per il tentativo di spostare Altman dalla leadership.

Pochi giorni dopo la sua uscita da OpenAI, anche Jan Leike, co-leader del suo team, si è dimesso, criticando l'azienda per aver relegato la sicurezza a una posizione secondaria rispetto ai "prodotti luccicanti". In risposta, OpenAi ha formato un comitato per la sicurezza e la protezione, anche se composto in gran parte da membri interni alla compagnia.

Con questa nuova iniziativa, Sutskever spera di indirizzare il futuro dello sviluppo in intelligenza artificiale verso un percorso sicuro, garantendo che l'avanzamento tecnologico non comprometta la sicurezza pubblica.

Logo AiBay