Hong Kong rivede le leggi sul copyright per favorire l'AI

Hong Kong rivede le leggi sul copyright per favorire l'AI

> Hong Kong sfida l'Occidente: invece di adattare l'AI al copyright, punta a modellare il copyright sull'AI.

Hong Kong ha avviato una consultazione di due mesi per raccogliere pareri di esperti su come migliorare la legge sul copyright al fine di proteggere lo sviluppo dell'intelligenza artificiale. L'obiettivo è consentire l'utilizzo di contenuti online protetti da copyright per l'addestramento della tecnologia generativa.

Le autorità mirano a modernizzare l'ordinanza sul copyright per stare al passo con gli ultimi progressi dell'IA. Hong Kong aspira a diventare un polo centrale per la proprietà intellettuale, adottando un approccio diverso rispetto a molti paesi occidentali, in particolare europei.

Invece di concentrarsi sulla limitazione dell'IA per proteggere il diritto d'autore, la città intende liberalizzare l'uso dei contenuti protetti per adattarli alle nuove tecnologie. Questa strategia mira a posizionare Hong Kong come un hub all'avanguardia nell'intersezione tra proprietà intellettuale e intelligenza artificiale.

Logo AiBay