Google introdurrà dichiarazioni per gli annunci politici che utilizzano l'IA

Google introdurrà dichiarazioni per gli annunci politici che utilizzano l'IA

> Le pubblicità con intelligenza artificiale stanno arrivando per le elezioni del 2024.

Google sta facilitando per gli inserzionisti la divulgazione del fatto che gli annunci politici contengano contenuti generati tramite intelligenza artificiale. Secondo quanto rilevato da Search Engine Land, ora Google includerà automaticamente delle dichiarazioni ogniqualvolta gli inserzionisti identifichino gli annunci elettorali come contenenti "contenuti sintetici o digitalmente alterati".

Nell'ultimo anno, Google aveva già impostato l'obbligo per gli inserzionisti di apporre delle dichiarazioni "chiare e visibili" sugli annunci che contenevano contenuti AI. Ora, tuttavia, sta semplificando ulteriormente il procedimento: includerà automaticamente una dichiarazione negli annunci ogni volta che gli inserzionisti selezioneranno l'opzione "contenuto alterato o sintetico" nelle impostazioni della loro campagna. Tale dichiarazione apparirà nei feed e sui video brevi di YouTube su dispositivi mobili, nonché negli annunci in-stream visualizzati su telefoni, computer, televisori e sul web.

Tuttavia, gli inserzionisti dovranno includere le proprie dichiarazioni per tutti gli altri formati di annunci. Con le elezioni presidenziali degli Stati Uniti imminenti, l'utilizzo dell'intelligenza artificiale nella pubblicità politica sta sollevando preoccupazioni crescenti. A maggio, il Comitato per le regole del Senato ha fatto avanzare un disegno di legge che richiederebbe agli inserzionisti politici di divulgare i contenuti generati da AI, mentre la Federal Communications Commission ha proposto l'adozione di una politica simile.

Logo AiBay